funghi:

Decalogo del comportamento

 

Decalogo del comportamento

1
Quando si effettuano le prime esplorazioni micologiche è buona norma farsi guidare da persona esperta, la stessa saprà orientarvi e vi darà sicurezza

2
Se non avete un ottimo senso dell'orientamento evitate escursioni da soli e in posti che non conoscete, tutti gli anni si contano a decine i dispersi e qualche volta i mai più ritrovati

3
Non vi avventurate in escursioni quando è prossimo il tramonto del sole, la notte e fredda e buia e voi non siete dei gufi 

4
Nelle prime escursioni portate con voi sempre due contenitori, in uno riporrete i funghi dei quali siete sicuri della determinazione e nell'altro tutti quelli che non conoscete affatto o  dei quali non siete certi , porterete questi ultimi da persone esperte ed in questo modo aumenterete le vostre conoscenze

5
I contenitori da utilizzare per la raccolta dei funghi devono obbligatoriamente essere cestini di vimini, devono avere una base sufficientemente ampia e un manico corto e schiacciato tale da non esservi di ingombro durante la passeggiata, i sacchetti di plastica per quanto apparentemente comodi da portare vuoti in tasca, se riempiti di funghi sbriciolano gli stessi ad ogni urto durante l'escursione, non consentono alle spore di scivolare nel terreno,  realizzano compressioni e surriscaldamenti pericolosi e possono essere giustamente causa di multe salatissime 

6
I funghi che raccogliete in contenitore separato (vi consiglio un piccolo contenitore di vimini da inserire all'interno del vostro cesto per la raccolta) e che quindi sono riservati all'esame di un esperto, devono essere assolutamente integri, non vi nascondo che in tante occasioni ho avuto modo di imprecare nei confronti di chi pretendeva informazioni su strane poltiglie maleodoranti

7
Nel bosco abbiate cura di rispettare tutte le forme di vita animale e vegetale che vi capiterà sicuramente d'incontrare, atteggiamenti da terminator nei confronti di ignare vipere o salamandre non sono in nessun caso tollerabili, se vivete tale esperienza con istintiva e preistorica angoscia ancestrale non trasformatevi in tribali vendicatori, state a casa il bosco ve ne sarà profondamente grato   

8
Ricordatevi durante la passeggiata di fissare dei punti di riferimento, procedete sempre con cautela ed attenzione, avete la fortuna di percorrere zone selvagge ed incontaminate, ma per uscire dalle quali dovrete fare affidamento solo alle vostre risorse,  vivete queste esperienze con equilibrio, pesando i vostri limiti e soprattutto datevi il tempo che serve 

9
Vi consiglio di affrontare l'escursione evitando di mangiare o bere durante la stessa, si tratta comunque di un discreto impegno atletico che si affronta con maggiore disinvoltura a stomaco vuoto, eviterete gambe pesanti e crisi di arsura e poi all'uscita del bosco il ristorante tipico del posto non manca mai

10
Se avete tempo e sufficiente passione vi consiglio di cercarvi un posto tutto vostro, l'Appennino e lungo e le grandi masse dei fungaioli della Domenica, per vostra fortuna, s'imbrancano in poche zone estremamente circoscritte
 

 

torna sù