funghi:

Schede tecniche

 

Amanita aureola

 

Da "aureolus" (lat.) = fatto d'oro Per il suo colore aranciato, dorato, brillante.

Nomi volgari: Ovulo malefico, Coccolalso. 

Cappello 3-7 cm. dapprincipio emisferico, poi espanso, coperto da qualche raro frammento di volva, ma di solito totalmente liscio; negli individui adulti il margine si presenta leggermente striato; colore da rosso ad arancione, lucido, quasi brillante. .
Lamelle bianche, molto fitte, attenuato-libere al gambo, leggermente denticolate.
Gambo 6-12x0,8-1,2 bianco, da pieno a leggermente cavo, liscio e con piccoli fiocchi, bulbilloso alla base. Anello molto alto, ricadente, bianco nella parte superiore, inferiormente un po' giallo e con margine fioccoso. Volva annessa e formante quasi dei circoli anulari attorno al bulbo.
Carne bianca, gialla sotto la cuticola del cappello. Odore e sapore insignificanti
Habitat nelle foreste di conifere, estate-autunno. Abbastanza rara
Grado di tossicità VELENOSO, con le stesse caratteristiche dell'Amanita muscaria.

OSSERVAZIONI: È facile lo scambio con l'Amanita caesaria o Ovulo buono per il colore aranciato del cappello, privo di verruche. Lamelle, gambo e volva sono tuttavia di colore bianco. La volva, a frammenti quasi anulari, e l'assenza di verruche sul cappello, la differenziano dall'Amanita muscaria e la fanno accettare come specie a se stante.

 

Clikka sull'immagine per ingrandire

 

torna sù