funghi:

Schede tecniche

 

Clitocybe cerussata

  Da "cerussa" (lat.) = biacca. Per la superficie del cappello verniciata di biancastro.
Carpoforo 5-8 cm., sottile o anche carnosetto, convesso depresso, o con leggero umbone; bianco, come ricoperto di una pruina simile a vernice, asportabile; più tardi gialliccio bruno al centro, pellicola glabra a pelle di guanto, lucente, secca.
Lamelle fitte, poco decorrenti, bianche o leggermente giallastre.
Gambo 3-6x0,3-0,6 cm., leggermente fioccoso villoso alla base; biancastro.
Carne acquosa, bianca, odore leggermente rancido, sapore analogo.
Habitat sovente in cerchi, nei boschi di conifere e latifoglie, nei prati boschivi. Autunno
Grado di tossicità VELENOSO; provoca sindrome muscarinica


OSSERVAZIONI.: Fa parte del gruppo delle Clitocybe bianche tossiche. Si riconosce per le lamelle un pò gialline e non leggermente rosate presenti in qualche altra specie simile. Senza dubbio il gruppo delle Clitocybe bianche di taglia piccola è da considerare tossico in toto anche per la difficile e non ancora ben inquadrata classificazione e identificazione delle singole specie.

 

 

Clikka sull'immagine per ingrandire
 

 

torna sù